Autore: Maxime

Quali soggetti all’interno dell’Ente possono dare luogo a responsabilità ex D.Lgs. 231/2001.

L’ente può essere chiamato a rispondere per responsabilità ex D.Lgs. 231/2001 in caso di commissione di alcuni specifici reati (c.d. reati presupposto, ovvero quelli contemplati nell’elenco contenuto nello stesso Decreto) che vengano commessi da soggetti apicali o da soggetti subordinati. Fra i soggetti apicali vi sono, ad esempio, gli Amministratori, i Direttori generali, Rappresentanti legali […]
Leggi di più
L'accesso abusivo ad un sistema informatico

L’accesso abusivo ad un sistema informatico o telematico

L’art. 615 ter c.p.tutela il cosiddetto domicilio informatico ed intende sanzionare la sempre maggiore offensiva di hackers e crackers rispetto ai sistemi informatici o telematici. LA FATTISPECIE L’art. 615 ter c.p. tutela il cosiddetto domicilio informatico ed intende sanzionare la sempre maggiore offensiva di hackers e crackers rispetto ai sistemi informatici o telematici. La norma […]
Leggi di più
La convenzione di Budapest

I reati informatici – Parte Prima: La convenzione di Budapest

LA CONVENZIONE DI BUDAPEST, OVVERO L’ALBA DI UNA NORMATIVA DI CONTRASTO EFFICACE AL CYBER CRIME. Quando? Il primo intervento legislativo in tema risale al 1993, quando viene emanata la legge 23 dicembre 1993 n. 547. Le norme all’epoca esistenti non consentono una tutela efficace, essendo inadeguate quanto a struttura normativa. Inermi, gli operatori del diritto […]
Leggi di più
La responsabilità del provider

La responsabilità del provider. In cosa consiste e come è regolata.

MERE CONDUIT Consiste nell’attività di semplice trasporto (mere conduit), ovvero nella semplice trasmissione o fornitura di un accesso alla rete. La responsabilità dei provider che svolgono unicamente tale tipo di attività è disciplinata dall’art. 14 del medesimo decreto, che così recita: “1. Nella prestazione di un servizio della società dell’informazione consistente nel trasmettere, su una […]
Leggi di più
Il falso informatico

I reati informatici in particolare: il falso informatico.

L’art. 491 bis c.p. prevede la punizione delle falsità commesse in relazione ad un documento informatico. La norma è stata modificata ed integrata dall’art. 3 della legge 18 marzo 2008 n. 48, che ratifica la Convenzione di Budapest. COS’E’ UN FALSO INFORMATICO L’art. 491 bis c.p. prevede la punizione delle falsità commesse in relazione ad […]
Leggi di più
I soggetti attivi nei reati informatici

I soggetti attivi nei reati informatici

I reati informatici normalmente possono essere realizzati da chiunque. In alcuni casi, però, la legge prevede sanzioni più gravi per alcuni soggetti. In particolare, alcune norme indicano quale soggetto agente il cosiddetto operatore di sistema, che in estrema sintesi, e per quanto qui rilevi, è definito come colui che sorveglia o fa funzionare un sistema […]
Leggi di più