Reati informatici e Social Network

La vita di ogni individuo, impresa, ente, si è espansa anche sul web e sui social network. 

I presidi a tutela del cittadino, dell’imprenditore, del pubblico amministratore e degli enti devono tenere il passo con la progressiva digitalizzazione di ogni cosa. 

Il diritto penale dei reati informatici è lo strumento più avanzato nella tutela del domicilio informatico, dei dati, dei documenti digitali, dei domini e dei sistemi informatici o telematici. 

L’interazione fra tecnica del diritto e tecnica informatica consente una più efficace e pronta risoluzione di questioni stragiudiziali e giudiziali in ambito informatico, in sede di indagini, consulenze tecniche, ricerca di elementi di prova nelle investigazioni difensive, estrazione certificata di contenuti di siti e chat, deindicizzazione,  nella difesa e tutela di privati, imprese ed enti. 

Lo Studio beneficia della costante e stretta collaborazione con alcuni dei migliori tecnici ed esperti informatici e telematici, la cui esperienza viene offerta ai propri assistiti. 

In tal modo, lo Studio può assistere la propria clientela con tutti gli strumenti oggi esistenti in ambito informatico, giuridici e tecnici insieme, in una efficace sinergia di team. 

In particolare, mediante l’ausilio dei tecnici, possono essere eseguiti: monitoraggio della rete, al fine di verificare se sono presenti dati in transito, non desiderati; analisi forense di pc o di altri device o supporti informatici, onde verificare se vi sono infezioni informatiche, con possibilità di rilevare “insiders” (persone situate all’interno della struttura o che abbiano già accesso al sistema) che abbiano agevolato l’accesso al sistema o ai dati; analisi dell’organizzazione e delle procedure aziendali, dei regolamenti e dei disciplinari interni, al fine di apportare le modifiche per ridurre il rischio di commissione di reati; realizzazione di un piano di “incident response” per esser pronti in caso di ripetizione dell’evento.

2